Eventi
Eventi

XX edizione Pinocchio Jazz 2013-2014

Dal 09/11/2013 al 14/12/2013

Torna al Circolo Vie Nuove di Firenze la XX edizione del Pinocchio Jazz 2013-2014.


PROGRAMMA:

Sabato 9 novembre
DIXIE PARTY!
Festa di apertura per i 20 anni di Pinocchio

Una serata dedicata al burattino jazz e a tutto il suo affezionato pubblico che avrà per colonna sonora i ritmi scatenati e i suoni effervescenti del dixieland, (a cura dei Dixie Train & Friends… ). Per una notte il Pinocchio jazz si trasformerà in un chiassoso battello del Missisipi, dove sarà possibile scatenarsi in danze retrò e brindare, con tanto di torta di compleanno, a una delle rassegne più longeve della città.
La sera stessa sarà messo in palio un abbonamento omaggio a 10 concerti a scelta, tra coloro che parteciperanno alla festa.

(Ingresso intero 8 euro / ridotto studenti 6€  compreso il primo drink e il buffet/ riservato soci arci/uisp)

Sabato 16 novembre
SACRI CUORI


Antonio Gramentieri chitarre, voce/ Diego Sapignoli percussioni, synth, elettronica/ Francesco Giampaoli contrabbasso, bass-six/ Francesco Valtieri sax baritono/ Denis Valentini percussioni e flicorno/ Enrico Farnedi tromba

Sacri cuori erano quelli appesi sopra i letti delle nostre nonne, in un’Italia che sognava di più. Sacri Cuori erano quelli nelle case di Nogales, in Messico, appena sotto il confine dell’Arizona…” Sacri Cuori, è il nome della band romagnola che ha firmato la colonna sonora del film premiato dalla critica all’ultimo Festival del Cinema di Venezia “Zoran, il mio nipote scemo” di Matteo Oleotto con protagonista Giuseppe Battiston in uscita nelle sale a novembre. Gruppo quotatissimo all’estero che ha alle spalle collaborazioni con musicisti del calibro di Marc Ribot, Hugo Race, Jim Keltner, i Sacri Cuori credono nella buona musica, senza confini di genere, lungo un immaginario trasversale a folk, blues, desert rock, psichedelia, liscio romagnolo. Ma i sacri Cuori sono soprattutto una vulcanica live band che al Pinocchio darà un saggio del proprio repertorio, coinvolgendo gli ascoltatori nelle trame dal sapore vintage di film reali e immaginari.

(Ingresso 10 euro / rid. studenti 7 euro – riservato soci arci/uisp)

Sabato 23 novembre
CRISTIANO ARCELLI 4tet
Presenta "Brooks" (Auand Records, 2013)


Cristiano Arcelli sax alto/ Federico Casagrande chitarra / Marcello Giannini chitarra/ Zeno De Rossi batteria

Per la prima volta sul palco del Pinocchio il sassofonista umbro Cristiano Arcelli presenta il suo ultimo disco dedicato alla figura sensuale di Louise Brooks, ballerina, show girls e attrice americana del cinema muto, scomparsa, sola e dimenticata, nel 1985. Il progetto di Arcelli, che ha scelto per questa sua nuova avventura una formazione “anomala” con due chitarre e batteria, si dipana tra una serie di flash/fermo immagine ispirati al carisma della Brooks attraverso personali e incisive visioni musicali. Aspro e dolce, a tratti graffiante (punkeggiante) e lirico, il nuovo lavoro di uno dei sassofonisti – e compositori – di maggior talento del nostro panorama jazzistico, esplora i linguaggi d’avanguardia con gusto e originalità, dando un ritratto della, o delle sue muse ispiratrici (nel disco è doveroso menzionare il cammeo di Cristina Zavalloni, interprete di “Elison Parade”), un’ammaliante suite dai toni caldi e passionali.

(Ingresso 10 euro / rid. studenti 7 euro – riservato soci arci/uisp)

Sabato 30 novembre
SIMONE GRAZIANO 5tet
Presenta "Frontal" (Auand Records, 2013)


Simone Graziano pianoforte/ David Binney sax alto/ Dan Kinzelman sax tenore/ Gabriele Evangelista contrabbasso/ Stefano Tamborrino batteria

Il mese di novembre si conclude con un altro progetto pubblicato dalla prolifica etichetta italiana “Auand”, firmato da uno dei pianisti più vivaci della scena toscana. Simone Graziano, fiorentino, classe 1979, è un musicista che in questi ultimi anni si è cimentato in una serie di progetti architettati con intelligenza e ponderazione, aperti sia alla ricerca del nuovo che della propria cifra stilistica, derivata anche dagli studi classici. Non è un caso che per questo suo ultimo lavoro, Graziano sia riuscito a mettere insieme la solida ritmica di due amici e collaboratori come Stefano Tamborrino e Gabriele Evangelista, e i sassofoni di artisti di primo piano dell’avanguardia americana come David Binney e Chris Speed (quest’ultimo presente nel disco) oltre che del tenor sassofonista Dan Kinzelmann, anch’egli militante nel quintetto in questo tour italiano. Un lavoro salutato con favore dalla critica che lo definisce “compatto, con delle idee e mai scontato, da “tenere d’occhio”…anche al Pinocchio!

(Ingresso 10 euro / rid. studenti 7 euro – riservato soci arci/uisp)

Sabato 7 dicembre
MARIA PIA DE VITO/HUW WARREN
Special Event


Maria Pia De Vito voce/ Huw Warren pianoforte

Torna finalmente al Pinocchio la magnifica voce di Maria Pia De Vito. Con lei, il pianista gallese Huw Warren, con il quale la cantante ha stretto un lungo e felice sodalizio e pubblicato due dischi con la Parco della Musica Records: “Dialektos nel 2008 e “O pata pata” nel 2011. Artista poliedrica, arrangiatrice e compositrice, la vocalist napoletana ha affrontato repertori tra i più diversi, dalle sperimentazioni sulla polifonia etnica dell’area mediterranea, balcanica e sudamericana al jazz, fondendo tra loro stili e tradizioni con raffinata disinvoltura e intensa passionalità. In duo con Warren la De Vito spazia dalle sue composizioni a quelle di colleghi come Rita Marcotulli, Ralph Towner, Bojan Z, e dello stesso Warren, dai brani di grandi maestri sudamericani (Jobim, Chico Buarque, Vinicius de Moraes, Hermeto Pascoal), a rivisitazioni della tradizione napoletana, a momenti di pura improvvisazione jazzistica. L’intesa perfetta del duo anglo-partenopeo, e la notorietà raggiunta dalla cantante nel mondo, dimostra che l’arte, se autentica, non conosce barriere e arriva dritta al cuore di tutti.

(Evento speciale – Ingresso 13 euro / rid. studenti 10 euro – riservato soci arci/uisp)

Sabato 14 dicembre
Fabrizio Puglisi sestetto
GUANTANAMO


Fabrizio Puglisi piano, synth, ARP/ Pasquale Mirra vibrafono/Davide Lanzarini contrabbasso/ Danilo Mineo percussioni/ Gaetano Alfonsi batteria/ William Simone – Batà percussioni

Guantanamo è un viaggio psichedelico nella tradizione afro-cubana. Un itinerario sonoro che da Trinidad, attraverso Santo Domingo, Haiti e Cuba, ha per destinazione finale Guantanamo, tra latin jazz e cubop, poliritmie africane, rumba e son cubano. Il repertorio del sestetto è in parte originale, in parte costituito da “classici” di Chucho Valdes, Bud Powell, Emiliano Salvador, Ernesto Lecuona e Lennie Tristano, il tutto rivisitato in chiave afro-latina con tocchi di acida psichedelia. Al timone del progetto, Fabrizio Puglisi, uno dei pianisti più brillanti ed esplorativi del jazz e della musica contemporanea, che vanta collaborazioni con icone della scena improvvisativa olandese come Han Bennink, Tristan Honsiger, Ernst Rejiseger, di stelle statunitensi come John Zorn, Don Byron, David Murray, Steve Lacy, Dave Liebman e italiane come Paolo Fresu, Enrico Rava, Cristina Zavalloni, Gianluca Petrella, oltre a militare nello storico collettivo Basse Sfere e in quello del El Gallo Rojo, come alcuni dei musicisti che lo accompagnano in questo suo entusiasmante progetto.

(Ingresso 10 euro / rid. studenti 7 euro – riservato soci arci/uisp)

tag

zone

organizzato da

Associazione Vie Nuove - Pinocchio Jazz

Telefono: 055 683388

www.pinocchiojazz.it

location

    Torna all'elenco

    Eventi

    Copyright© by Itinerari in Toscana | P.iva 01776560979 | Web www.itinerarintoscana.it | Email staff@itinerarintoscana.it